31 Mai Ricetta tipica umbra: gli umbricelli

Gli umbricelli sono una tipica pasta fresca della tradizione culinaria umbra, sono dei grossi spaghetti, ma più spessi e più corti e fatti a mano semplicemente con farina e acqua. Sono caratteristici della provincia di Perugia e di Orvieto. Il nome umbricelli deriva dal dialetto perugino umbrico che significa lombrico, per la loro forma lunga e arrotondata, appunto come un lombrico. Gli umbricelli sono la testimonianza della sobrietà e la semplicità della cucina umbra.

Ingredienti

200 gr di farina 0

200 gr di farina di grano duro

acqua quanto basta per un impasto sodo 

poco sale

olio extravergine di oliva (facoltativo)

La preparazione degli umbricelli è piuttosto semplice, necessita solo di…buone braccia! 

Per cominciare si mescolano le due tipologie di farine e si dispongono su una spianatoia in legno, creando una fontana al centro. Impastare il tutto con dell’acqua, aggiungere il sale e se si desidera anche l’olio. Lavorare a mano fino ad ottenere una palla ben compatta e morbida, e lasciarla riposare per 30 min circa, coprendola con un tovagliolo.

Una volta fatto riposare prendere l’impasto e con il rasagnolo tirare una sfoglia di spessore dai 5 ai 10 mm; tagliare poi delle strisce di pasta in orizzontale (larghe circa 10 cm.), a loro volta tagliate in piccole striscette (larghe circa 1 cm.), le quali verranno tirate a mano sulla spianatoia fino a fargli assumere una forma allungata di circa 25/30 cm. Una volta ottenuti gli umbricelli lasciarli riposare per un’altra ora prima di cuocerli.

Le possibilità di condimento sono molto varie. Si va dal classico ragù all’antico battuto (pancetta battuta sul tagliere, soffritta con cipolla, carota, sedano ed erbe aromatiche a piacere), al sugo con olio, aglio, pomodoro e peperoncino (la classica arrabbiata), al sugo con i funghi o con gli asparagi. Buon appetito!